gio

13

ago

2020

Leoni coccolosi

I leoni che si affaciano dalle finestre di questo palazzetto di fronte a Montecitorio sembrano gattoni in cerca di coccole
I leoni che si affaciano dalle finestre di questo palazzetto di fronte a Montecitorio sembrano gattoni in cerca di coccole
leggi di più

mer

12

ago

2020

Ma allora, piove o no?

Partiamo dalle basi: quella del Pantheon, con i suoi 43 metri, è la cupola in calcestruzzo più grande al mondo, costruita in tufo e pietra pomice in modo da esser sempre più leggera man mano che si va verso la sommità, dove si apre il famigerato oculus. Che ha probabilmente anche una funzione statica, oltre a quella pratica di dare luce all'interno del tempio, e funzionare come un vero e proprio occhio di bue che illumina le nicchie e le sculture che si susseguono sulla parete. Secondo la leggenda poi, dall'oculus sarebbe scappata un'accolita di diavoli al momento in cui, nel 608, l'antico tempio viene trasformato in chiesa...ma veniamo al punto: quando piove, l'acqua entra nel buco? Insomma: se la pioggia non è forte, per il cosiddetto effetto camino si crea una corrente ascensionale che letteralmente frantuma le gocce d'acqua, col risultato che qui dentro - effettivamente - piove meno che all'esterno. Ma provate a entrare durante un acquazzone: in quel caso non c'è legge fisica che tenga... 

leggi di più

mar

11

ago

2020

Dietro la porta

Certe porte di via dei Cappellari sembrano fatte apposta per raccontare storie
Certe porte di via dei Cappellari sembrano fatte apposta per raccontare storie
leggi di più

lun

10

ago

2020

Canova nel buio

Appare nel buio della navata sinistra la tomba di papa Clemente XIV, realizzata da Canova alla fine del Settecento per la basilica dei SS. Apostoli. Lo  schema, piramidale col papa alla sommità, la porta reale intesa come passaggio tra la vita e la morte, le allegorie ai lati del monumento sono ancora di matrice barocca, ma la compostezza è la solennità dell'opera annunciano già un'altra epoca
Appare nel buio della navata sinistra la tomba di papa Clemente XIV, realizzata da Canova alla fine del Settecento per la basilica dei SS. Apostoli. Lo schema, piramidale col papa alla sommità, la porta reale intesa come passaggio tra la vita e la morte, le allegorie ai lati del monumento sono ancora di matrice barocca, ma la compostezza è la solennità dell'opera annunciano già un'altra epoca
leggi di più

dom

09

ago

2020

Dentro il Pantheon

L'ha costruito Agrippa, ma in maniera del tutto diversa da come lo vediamo oggi, fiero risultato del rimaneggiamento da parte di Adriano (che ha lasciato però la vecchia iscrizione della facciata creando non pochi problemi agli archeologi); è un capolavoro di ingegneria che è arrivato fino a noi per essersi saputo adattare ai tempi, e diventare di buon grado chiesa per salvare la pelle, il marmo e il calcestruzzo (come si dice, la sopravvivenza val bene una messa). Ci ha messo le mani pure Bernini realizzando i campanili )che, poco carinamente, avevano definito orecchie d'asino) demoliti nel 1883, e ospita oggi le tombe di celebri artisti: so che tutti pensate al solo Raffaello, ma accanto a lui c'è anche Annibale Carracci, che ha rivoluzionato la pittura del Seicento e meriterebbe un'attenzione in più. E addirittura dormono qui re e regine d'Italia. Però ogni volta che entro al Pantheon sento sempre la stessa domanda, sussurrata a mezza bocca o proclamata senza pudore: ma quando piove, l'acqua ci entra nel buco? 

leggi di più

g