lun

21

ott

2019

Bernini, o degli effetti speciali

A volte mi domando cosa avrebbe fatto Bernini se fosse vissuto oggi e avesse lavorato con gli effetti speciali...forse, non avrebbe creato niente di più perfetto di quello che ha già pensato nel Seicento...
A volte mi domando cosa avrebbe fatto Bernini se fosse vissuto oggi e avesse lavorato con gli effetti speciali...forse, non avrebbe creato niente di più perfetto di quello che ha già pensato nel Seicento...
leggi di più

ven

18

ott

2019

I piedi di Eutichio

Nel cortile di san Silvestro in Capite la lapide funeraria di tale Eutychus mostra solo i suoi piedi, a indicare forse l'inizio di un lungo viaggio in posti sconosciuti
Nel cortile di san Silvestro in Capite la lapide funeraria di tale Eutychus mostra solo i suoi piedi, a indicare forse l'inizio di un lungo viaggio in posti sconosciuti
leggi di più

gio

17

ott

2019

L'angelo solitario

Se ne sta solo soletto l'angelo sulla facciata di sant'Andrea della Valle, senza nessuno sul lato opposto, come vorrebbero le regole della simmetria, e dall'alto cerca per strada qualcuno che voglia fargli compagnia
Se ne sta solo soletto l'angelo sulla facciata di sant'Andrea della Valle, senza nessuno sul lato opposto, come vorrebbero le regole della simmetria, e dall'alto cerca per strada qualcuno che voglia fargli compagnia
leggi di più

mer

16

ott

2019

Gaspare e Martino

Arrampicata su colle Oppio, la chiesa di san Martino ai Monti trascorre le sue giornate tranquillamente, senza subire le orde di turisti che in questa parte della città, benché centralissima, arrivano raramente, attratti da altri lidi...ed è un vero peccato, perché qui dentro si trovano un paio di cose davvero affascinanti. Innanzitutto perché sul fianco della chiesa sono ancora ben visibili blocchi di tufo delle mura severiane, e anche perché qui sotto si conserva ancora un antico titulus, datato al III secolo d.C.. All'interno poi si vedono affreschi del tutto particolari, diversi da quelli che solitamente si trovano luoghi di questo genere (e di quest'epoca): le pareti delle navate laterali mostrano infatti gli interni di san Giovanni in Laterano e san Pietro, così come apparivano nella prima metà del Seicento, e le scene della vita di Elia, opera di Gaspard Dughet, ambientate in quegli stessi ariosi e lievi paesaggi che hanno reso il Dughet uno dei paesaggisti più apprezzati del suo secolo. Una scelta davvero particolare, che rende san Martino un unicum nel suo genere...parleremo ancora di questo Gaspard...

leggi di più

mar

15

ott

2019

Chi indovina dove sono?

Oggi vi propongo un indovinello: chi riconosce dove siamo? Vi do un aiuto...quando venne costruito, nel Settecento, era considerato all'avanguardia. Ah, siamo al di qua del Tevere
Oggi vi propongo un indovinello: chi riconosce dove siamo? Vi do un aiuto...quando venne costruito, nel Settecento, era considerato all'avanguardia. Ah, siamo al di qua del Tevere
leggi di più

g