mer

28

set

2016

Apollo e Dafne

Serve aggiungere altro?
Serve aggiungere altro?
leggi di più

mar

27

set

2016

La vita delle opere

foto lavitadelleopere.com
foto lavitadelleopere.com

Cosa succede ad un dipinto dal momento in cui esce dalla bottega del maestro che l'ha realizzata a quello in cui noi lo vediamo in un museo? A svelarci tutti i segreti della sua storia conservativa ed espositiva ci pensa l'app La vita delle opere, nata dalla collaborazione tra le università di Pisa, Torino e Venezia, e che punta a tracciare una vera e propria biografia di opere del calibro (solo per citare le Gallerie dell'Accademia) della Presentazione della Vergine al Tempio di Tiziano, del Convito in Casa di Levi di Paolo Veronese o del Polittico di Santa Chiara di Paolo Veneziano. Rivolta ad un pubblico di appassionati, e realizzata senza ricorrere ad "effetti speciali" che possano distogliere dall'apprezzamento dell'opera vera e propria, l'app è scaricabile da App Store e Google Play. E presto sarà disponibile anche per la reggia di Venaria...

leggi di più

lun

26

set

2016

I fratelli di villa Borghese

Se fosse la puntata di un reality show, la conduttrice (col suo sorriso sornione di chi la sa lunga...) parlerebbe con il suo ospite chiedendogli da quanto tempo non vede il fratello, del motivo per il quale si sono allontanati, che cosa gli direbbe se riuscisse a vederlo almeno un'altra volta. Ed ecco che, con il pubblico muto per l'emozione, urlerebbe nelle orecchie del malcapitato: "ma Giulio è quiiiiiiiiiii!" e farebbe entrare in studio il cardinale Giulio Sacchetti, assistere allo straziante abbraccio tra lui e il fratello Marcello, che gli si fa incontro singhiozzando, e mandare poi la pubblicità. Per fortuna non siamo in un reality, e le cose si sono svolte molto più sobriamente, anche se il risultato è più o meno lo stesso: far incontrare dopo chissà quanto tempo due fratelli. Succede alla galleria Borghese, dove da qualche giorno è arrivato, a far parte della collezione permanente, il ritratto di Giulio Sacchetti realizzato da Pietro da Cortona tra 1626 e 1627: l'opera, generosamente donata dalla Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti, farà quindi coppia con l'altro ritratto di Pietro, quello raffigurante il marchese Marcello, già dall'800 parte della collezione. Due ritratti straordinari, uno - quello di Marcello - quasi vicino alla pittura di Delacroix (come notato da Alvar González-Palacios durante la presentazione dell'opera), l'altro più simile a Ingres, entrambi ugualmente sublimi. Un'occasione in più (come se ce ne fosse bisogno...) per tornare alla galleria Borghese, e scegliere il vostro preferito. Io il mio già l'ho scelto. 

leggi di più

dom

25

set

2016

Chiacchiere tra alberi...

Pensate anche voi che piante e animali, lontano da orecchie umane, si scambino idee, pettegolezzi e segreti? Io ne sono convinta, e pare anche Trilussa. Ecco i suoi Pensieri dell'arberi...

 

Tutti li giorni, ammalappena er sole

cala de dietro a le montagne d'oro,

le piante se confideno fra loro

un sacco de pensieri e de parole.

L'Arbero de Castagne,

aripensanno ar tempo ch'era verde,

perde le foje e piagne;

e dice: - Addio, compagne!

V'aricordate più quanno 'st'estate

riparavamo lo sbaciucchiamento

de tutte quele coppie innammorate?

A primavera, quanno rinverdisco,

ritorneranno a fa' le stesse scene...

Ma, però, se voranno ancora bene?

Nun ve lo garantisco...-

L'Alloro dice: - Poveretti noi!

Dove so' annati queli tempi belli

quanno servivo a incoronà l'eroi?

Ormai lavoro pe' li fegatelli:

o ar più per intreccià quarche corona

su la fronte sudata d'un podista

ch'ha vinto er premio de la Maratona!

Oggi tutta la stima

è per chi ariva prima...

A me me butta bene! - pensa er Fico.

Io, co' le foje mie,

copro le porcherie de le persone...

Che lavoro che c'è! Quanto fatico!

Nun faccio in tempo a fa' la spedizzione!

leggi di più

sab

24

set

2016

Suggestioni di Roma

"Una folla di personaggi, di storie, di racconti, di ricordi di scuola mi ha piano piano accompagnato nelle mie passeggiate per la città, divenendo a poco a poco sempre più numerosa e sempre più, almeno agli occhi della mia mente, viva". Chi tra voi, appassionato di storia o storia dell'arte, non ha almeno una volta sperimentato quella piacevolissima sensazione di entrare in una chiesa, in un museo, passeggiare per le strade di Roma sentendo un certo sentimento di vicinanza, di familiarità quasi, con le cose che si vedono? Giovanni Ceccarelli, pediatra con la passione per la storia dell'arte, tanto da decidere di prendersi una laurea per il puro gusto di studiare (e autore delle righe in apertura del post) ci regala il suo Venti suggestioni per Roma, un libro (edito da Aracne) che mette insieme venti itinerari nati dalla curiosità e dal camminare a naso in su per le strade della città. Non una guida, non un libro di storia dell'arte, ma un insieme di passioni.  

leggi di più